Trani, bomba esplode davanti a un portone: potrebbe trattarsi di una minaccia

di -
0 24
Condividi su Facebook 14 Condividi su Twitter 0
Caldaia

L’ora tarda in cui è avvenuta l’esplosione ha fortunatamente impedito che potesse succedere una tragedia. All’1.30 nessuno  camminava sui marciapiedi dove si è verificata la deflagrazione. Dai primi sopralluoghi effettuati dalle forze dell’ordine  è stato appurato che l’ordigno sarebbe esploso mediante comandi a distanza; difatti nell’isolato dove si è verificato lo scoppio sono stati ritrovati i resti di alcune batterie che avrebbero alimentato un timer.

Sul posto è intervenuto anche il capitano dei Carabinieri di Trani Luca Golino, che insieme ai militari dell’arma ha predisposto accurati rilievi da effettuarsi nella zona, affinché l’intera vicenda sia presa in seria considerazione dalla locale Procura della Repubblica.

Non trascurabile l’ipotesi di una minaccia rivolta verso un consigliere comunale o alcuni professionisti residenti nello stabile dinanzi al quale è avvenuta l’ esplosione; al vaglio dei carabinieri, sono state sottoposte dichiarazioni, testimonianze e ogni tipo di informazione che possano chiarire il movente del folle gesto.

Dora Dibenedetto

NESSUN COMMENTO

Lascia un Commento